Posted by: Erika Becchi Aprile 19, 2018 0 comment

Cos’è il restaurant blog e come ottimizzarlo

In un mondo sempre più interconnesso, aperto e raggiungibile con pochi click, essere presenti con la propria attività di ristorazione per raccontare in modo univoco la propria passione e la visione enogastronomica che proponiamo ai clienti diventa fondamentale. Un buon progetto di web marketing per i ristoranti non può limitarsi alla gestione dei principali social network, ma dovrebbe includere anche un canale più particolare come il blog.

Il blog restaurant è uno spazio personale, una sorta di “diario di bordo” della propria attività, solitamente ospitato sulla piattaforma del sito web, ma non necessariamente, in cui lo chef, il proprietario, il maitre o, più semplicemente, la persona che si occupa della gestione delle relazioni pubbliche, racconta, attraverso post unici e originali, le particolarità del locale in questione. Un restaurant blog, per essere efficace, deve avere una buona struttura e deve basarsi su un progetto editoriale precedentemente definito e condiviso dallo staff. Non si più scrivere post a caso, scollegati dal contesto o gli uni dagli altri. Serve un progetto coerente, che comunichi nel suo insieme l’identità del nostro ristorante: cosa facciamo, chi siamo, cosa proponiamo ecc.

CREARE UN RAPPORTO DIRETTO CON IL LETTORE

Per ottimizzare le prestazioni di un restaurant blog, quindi, dobbiamo definire il taglio dei messaggi che vogliamo divulgare. Sul web si trova di tutto e non possiamo partire dal presupposto che il nostro ristorante sia semplicemente meglio degli altri. Occorre ragionare sulle particolarità della nostra attività, sulle cose veramente rare che possiamo offrire alla nostra clientela. I messaggi devono essere chiari e diversificati e la scrittura deve risultare interessante, leggera, diretta e non ridondante o pubblicitaria. Le persone non sopportano più la pubblicità, soprattutto sul web dove appaiono di continuo banner e messaggi pubblicitari di ogni tipo. Dobbiamo saper conquistare i potenziali clienti, ma anche quelli effettivi che ci seguono sul blog, con contenuti originali e interessanti, che raccontino davvero qualcosa del nostro locale e della nostra cucina.

L’efficacia di un restaurant blog sta anche nel rapporto che riusciamo a costruire con l’utente. Se scriviamo in modo semplice e chiaro il rapporto che si creerà con il lettore sarà, di conseguenza, diretto, sincero e umano. Tanto più se sul blog non scriviamo in modo anonimo e distaccato. Il blog è una sorta di diario personale del nostro locale. Chiunque decida di scrivere per il blog lo deve fare mettendoci la faccia, scrivendo in prima persona e in modo fluido e sincero. Solo così non rischieremo di cadere in toni pubblicitari, ma instaureremo un rapporto alla pari con il nostro lettore, che ci auguriamo diventi anche un cliente.

USARE LA POTENZA DELLE IMMAGINI E DEI VIDEO

Un altro elemento utile per ottimizzare le potenzialità del restaurant blog è rappresentato dalle immagini. Internet è pieno di foto e immagini di cibo. Le nostre foto, quindi, devono saper comunicare efficacemente quello che facciamo nel nostro locale. Non è necessario essere fotografi professionisti per fare scatti di ottima qualità. Se amiamo quello che facciamo l’inquadratura emozionale arriva da sola. Basta pensare a quello che rappresenta il core business del nostro locale, gli elementi di forza, le particolarità più rilevanti, poi prendere in mano uno smartphone o una fotocamera e iniziare a creare una serie di immagini da usare sul nostro blog. Se necessario, ci sono molti programmi, gratuiti o a pagamento, che consentono di migliorare la qualità delle foto scattate, riducendone le dimensioni per renderle più facili da caricare sul web. Immagini pesanti, infatti, possono rallentare l’apertura delle pagine, rischiando di farci perdere lettori. Le immagini in ambito culinario sono molto importanti. Al di là delle curiosità sulla nostra attività, della descrizione dei prodotti utilizzati, infatti, una bella foto dei piatti che proponiamo e degli angoli più suggestivi del nostro locale sarà di forte impatto. In fondo anche l’occhio vuole la sua parte.

Un altro strumento da utilizzare su un restaurant blog per avere maggiore efficacia è il video. Le immagini, infatti, hanno un grande impatto sul lettore, ma sono statiche, mentre con il video si può coinvolgere maggiormente il lettore che non è ancora cliente, che non ci conosce e che non sa cosa proponiamo. Armati di strumenti semplici (non è necessaria una videocamera da cineoperatore), possiamo creare degli show cooking, delle videoricette o dei video che raccontano un particolare evento avvenuto nella nostra struttura. Il video risulta più vero e meno filtrato rispetto a una fotografia.

L’IMPORTANZA DI ESSERE APERTI AL DIALOGO

Affinché un blog possa essere davvero efficace è necessario che non si chiuda su se stesso, ma che sia aperto al confronto e al dialogo con i lettori e clienti. E’ importante coinvolgere la propria clientela con commenti e critiche, fronteggiando anche le situazioni peggiori proprio come faremmo all’interno del nostro locale. E’ inoltre necessario creare una pagina per le prenotazioni, in modo da avere un canale diretto tra l’online e l’offline, senza rischiare di perdere i clienti che visitano il blog e che, incuriositi, vorrebbero venire a trovarci. Sempre in ambito di interazione, un blog efficace è strettamente legato agli altri social media di cui si compone l’attività di web marketing del nostro ristorante. Tramite i social si possono amplificare i contenuti più approfonditi trattati sul blog, utilizzandoli come cassa di risonanza e incrementando la possibilità di interazione con i clienti effettivi e potenziali.

OTTIMIZZAZIONE TECNICA DEL RESTAURANT BLOG

Il web è pieno di blog e di blogger sul cibo. Il restaurant blog, quindi, deve differenziarsi dalla massa, proponendo contenuti particolari e non scontati, che possano sfondare il muro del web. Nei post, quindi, è necessario utilizzare parole chiave in ottica SEO, che ci consentiranno di essere più visibili nelle pagine di Google e degli altri motori di ricerca. Per ottimizzare il blog può essere utile non fermarsi al semplice post, ma aggiungere link alle news che riguardano il territorio in cui ci troviamo e i prodotti che utilizziamo. Se poi riusciamo anche a coinvolgere degli influencer, il blog avrà ancora più possibilità di successo. Anche in questo contesto l’apertura è fondamentale. Dobbiamo condividere contenuti ed essere pronti ad accogliere contenuti provenienti da altre fonti: produttori, blogger, consumatori, giornalisti, nutrizionisti e quanto altro possiamo coinvolgere sulle tematiche trattate dal blog.

Infine, un’ultima parentesi sull’ottimizzazione del restaurant blog per il mobile. Non è una cosa da sottovalutare, se si pensa che la maggior parte delle persone si collega a internet da tablet e smartphone mentre sono in viaggio, in auto, in treno o a lavoro. Quindi, avere un blog che sia idoneo ad essere aperto facilmente sui dispositivi mobile è fondamentale. I blog che risultano troppo lenti da aprire su uno smartphone vengono abbandonati e così perdiamo lettori e potenziali clienti. Google è dotato addirittura di un’applicazione che si chiama Google Developers che verifica se un blog è ottimizzato o meno per i dispositivi mobile. Se non lo è il blog in questione viene declassato dal motore di ricerca, perdendo possibilità di visibilità. Per rendere il nostro restaurant blog più veloce, in modo da rendere più facile la lettura da parte dei clienti, possiamo utilizzare il nuovo progetto open source di Google, il Google’s Accelerated Mobile Pages (AMP), che consente ai blogger di rendere quattro volte più veloce il proprio sito su mobile.

Un altro strumento molto utile per ottimizzare il restaurant blog, infine, è il Facebook Instant Articles che permette di caricare velocemente i contenuti sul proprio profilo di Facebook. Il concetto è questo: il cliente legge un post sul restaurant blog e può postarlo, con estrema velocità e semplicità sul proprio profilo, magari taggando il nostro ristorante, e creando così una cassa di risonanza importante per la promozione del nostro brand.

Insomma, il blog è sicuramente uno strumento dalle grandi potenzialità per il web marketing di un ristorante, ma dobbiamo saperlo usare bene. Solo un buon progetto editoriale e una buona struttura del blog, infatti, possono consentire di superare il sovraffollamento del web e di far emergere il nostro prodotto e il nostro ristorante.

Leave a Comment

© 2019. All Rights Reserved – DM – Web Agency