Posted by: Redazione DM Maggio 14, 2018 0 comment

Strategie nella pubblicazione del menù sul sito del ristorante per attirare più clienti

Valorizzare il proprio menù su internet attraverso gli strumenti del digitale consente di fidelizzare i clienti già acquisiti rendendoli profittevoli. E i social media sono molto utili per attrarre nuovi clienti esterni.

Il menù rappresenta il più forte strumento di marketing che un ristorante possa offrire a chiunque si sieda al tavolo, esprimendone il posizionamento e le strategie per facilitare il raggiungimento degli obiettivi di fatturato, immagine e gestione. Portarlo fuori dallo stretto ruolo di “carta” e presentarlo nella giusta maniera su internet consente di attirare nuovi clienti.

Oggi le persone si rivolgono al web per trovare ciò che stanno cercando, i consumatori utilizzano motori di ricerca e siti di recensioni per identificare ristoranti locali e decidere dove spendere il proprio denaro. Vogliono vedere il menù del ristorante prima di visitarlo, esserne incuriositi, conquistati e prediligono i locali con una forte presenza on-line che offrono un rapporto colloquiale via internet. Per attirare nuovi clienti e consolidare il rapporto con quelli già acquisiti, il sito web del ristorante deve racchiudere visione, strategia, fondamenti di marketing e management adatti alle opportunità offerte dal digitale, in modo da essere attraente in questi nuovi percorsi di scelta del cliente.

Come veicolare, quindi, al meglio sul web il menù del proprio ristorante? Tutti i ristoranti hanno una carta, ma quanti lo valorizzano come strumento di marketing?  Scopri come può farlo anche il tuo locale!

Far crescere il fatturato del ristorante pubblicando il menù sul sito

Il menù va studiato per portare profitto al ristorante. Deve essere mirato, pensato e studiato per dare valore aggiunto e il suo ruolo nel web deve essere quello di anticipare al cliente l’esperienza con una certa pietanza creando in lui l’aspettativa e il desiderio di provarla.

Il primo passaggio è decidere quali siano le referenze da mettere in evidenza. Ovviamente i piatti su cui puntare sono quelli che contribuiscono maggiormente alla costruzione del profitto lordo del ristorante.

Per presentare al meglio il proprio menù sul web bisogna capire quali piatti siano più redditivi e più venduti, quali sono redditivi ma poco venduti, quali molto venduti ma non molto redditivi e quelli non redditivi e non venduti ed operare delle scelte secondo un preciso schema di Menu Engineering.

L’ingegnerizzazione del menù studia, infatti, le strategie più efficaci per massimizzare i profitti di un ristorante utilizzando come unico strumento il menù. Lo scopo del Menu Engineering è di fare ottenere maggiori guadagni, inducendo il cliente a scegliere il piatto che crea più profitto per il locale. Non si tratta peraltro di una tecnica manipolatoria, bensì dell’ottimizzazione dei bisogni di due parti diverse. Strutturando la lista in questo modo il bisogno del cliente (alla ricerca di un piatto che appaghi al meglio le sue esigenze) verrà più facilmente soddisfatto, agevolando una scelta che potrà combaciare con il vostro intento di far guadagnare l’attività. L’obiettivo è quello di creare le condizioni per far compiere al cliente una scelta consapevole, adatta e razionale, quindi soddisfacente per lui, sulle portate maggiormente redditizie per il ristorante.

Tecniche vincenti per strutturare il menù sul web

Il menù deve soddisfare appieno le aspettative del cliente permettendo all’azienda di raggiungere il posizionamento desiderato nella sua mente. Per una scelta efficace, occorre tenere sempre presente tre fattori:  redditività, immagine e gestione dei costi.

Affinché il menù diventi l’alleato migliore nella pianificazione di una strategia di marketing è necessario organizzarne al meglio i contenuti. Un modo per evidenziarli potrebbe essere quella di estrarre virtualmente alcuni piatti dall’offerta, mettendoli in risalto attraverso colori diversi, riquadri o cornici e slide show. Valorizzare foto gustose e attraenti delle portate da spingere per aumentarne la popolarità (e le vendite!). Un passo falso da evitare assolutamente è quello di utilizzare immagini altrui, specie se non corrispondono alla vostra realtà. Vale la pena fare un piccolo investimento per produrre immagini di qualità, direttamente nel vostro locale ed è sicuramente consigliabile far realizzare le immagini da un professionista che saprà aggiungere un ulteriore valore aggiunto alle foto: la percezione dell’atmosfera.

Per attirare la scelta del cliente è fondamentale saper usare il potere delle parole utilizzando una descrizione che vada a stimolare i cinque sensi. La segnalazione testuale è utile per richiamare l’attenzione del cliente su una determinata portata: offerta del momento, piatto o menù del giorno, promozione assaggio, sono termini che stimolano la scelta verso il qui e ora.

L’importanza di un copywriting performante dai contenuti convincenti, con descrizione delle portate attraverso termini chiari ed evocativi ma non ridondanti, composta di aggettivi sensoriali va ad impreziosire la presentazione del piatto, anticipando al cliente l’esperienza con quella pietanza e creando in lui l’aspettativa.

Immaginando di essere noi stessi a leggere la lista di un ristorante, troviamo scritto “Bistecca di vitello alla brace”. Probabilmente passeremmo oltre senza interessarcene minimamente. Mentre, se lo stesso piatto fosse descritto come “Fiorentina di Chianina cotta a legna e servita su pietra ollare” non sarebbe molto più attraente? Per questa ragione, la seconda proposta saprà di sicuro conquistare maggior pubblico.

Gli appellativi di origine, quali Presidi Slow Food, Km 0, IGP, D.O.P. e così via sono indice di tipicità, genuinità e bontà dei prodotti, dotati di forte ascendente sul cliente, amplificando il senso di qualità percepita.

Non ultimo, ricordarsi sempre che il principio fondamentale da seguire è quello di valorizzare i piatti ispirandosi a un principio di coerenza e coordinazione tra i colori dell’immagine del ristorante e quelli del suo menù per rafforzare la percezione del brand.

Leave a Comment

© 2019. All Rights Reserved – DM – Web Agency